Profilo Utente | Argomenti Attivi | Iscritti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
 All Forums
 MULTE: VERBALI e RICORSI - RICHIESTE di AIUTO
 RICHIESTE DI AIUTO per art. 126-bis DATI PATENTE
 Art 158/42-Notif. mai arrivata-Però il 126 sì
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 2

vitosili
*Staff Expert S&M

Italy
5266 Posts

Posted - 14/07/2010 :  16:44:49  Show Profile  Visit vitosili's Homepage  Reply with Quote
sono sempre 150

STOP alle GABELLE... STOP agli AGGUATI... STOP agli AUTOVELOX a 2 raggi
MANIFESTIAMO DAVANTI A MONTECITORIO ..IN OTTOBRE..
DAI LA TUA DISPONIBILITA' NEL TOPIC "STOP" DELLE RICHIESTE DI AIUTO
Go to Top of Page

maci
Membro

Italy
18 Posts

Posted - 14/07/2010 :  23:17:41  Show Profile  Visit maci's Homepage  Reply with Quote

http://i829.photobucket.com/albums/zz217/macimerlo/03RelazionediNotifica.jpg


http://i829.photobucket.com/albums/zz217/macimerlo/04riasuntoDatiVerbale.jpg


Stamane dai VVUU siamo venuti a sapere che notifica del verbale vi è stata.
Nei termini stabiliti ,in ns. assenza ma mezzo posta ordinaria [primo allegato].


Ci han così consigliato di far ricorso al GdP...il quale a dir loro dovrebbe annullare sia la contravvenzione che la mancata comunicazione dati.

Voi cosa ci consigliate?
E' un caso da ricorso?

Sgattando per il forum mi son fatto l'idea che sarebbe meglio per un caso del genere tentare dal Prefetto...ci è più comodo da raggiungere, si evitano i 38euro e mal che vada si ritenta dal GdP.

Grazie ancora


Edited by - maci on 18/08/2010 03:44:26
Go to Top of Page

maci
Membro

Italy
18 Posts

Posted - 14/07/2010 :  23:23:55  Show Profile  Visit maci's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by vitosili

sono sempre 150



Grazie Vitosili...
spero almeno che anche il Ddl intercettazioni faccia la stessa fine.

Edited by - maci on 18/08/2010 03:43:34
Go to Top of Page

maci
Membro

Italy
18 Posts

Posted - 18/08/2010 :  03:46:23  Show Profile  Visit maci's Homepage  Reply with Quote
Che ci consigliate?
Prefetto o Gdp?
Go to Top of Page

Silvio Di Egid_i_o
*Co_Admin

Italy
10153 Posts

Posted - 18/08/2010 :  10:03:12  Show Profile  Reply with Quote
Prefetto!! per fin troppo evidenti vizi di notifica.

Ciao

Silvio Di Egidio
Via Fumaroli 11
00055 Ladispoli (Roma)
Tel. 3398256397

Go to Top of Page

maci
Membro

Italy
18 Posts

Posted - 25/08/2010 :  22:58:42  Show Profile  Visit maci's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Silvio Di Egid_i_o

Prefetto!! per fin troppo evidenti vizi di notifica.

Ciao



Grazie,
incollo quì di seguito l'opposizione che presenterò.
Credo possa tornare utile ad altri.

In seguito vi terrò informati


OPPOSIZIONE

La sottoscritta XXXXXXX, la quale dichiara di voler ricevere le notificazione degli atti eventualmente anche a mezzo e-mail, all’indirizzo XXXXX

PREMESSO

- che in data 1° luglio 2010 ha ricevuto la notifica del verbale di Polizia Municipale n. XXXXXXX (allegato in originale – doc. 1) per l’illecito amministrativo previsto dall’art. 126 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285;
- che, a seguito della riscontrata violazione, le è stata inflitta la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 272,98 euro;
- che la violazione ha ad oggetto la contestata mancata comunicazione entro i termini di legge dei dati personali e della patente a seguito di invito da parte della autorità, come si evince dal verbale di contestazione allegato;
CHIEDE
Voglia l’Ill.mo signor Giudice di Pace di Torino provvedere all’annullamento del verbale e della conseguente sanzione amministrativa pecuniaria irrogata, per il seguente

MOTIVO
IN FATTO ED IN DIRITTO
L’odierna opponente è stata contravvenuta, come premesso, in relazione all’asserita violazione dell’art. 126 del Codice della Strada.
Si ritiene tuttavia che la contestazione sia da ritenere priva di fondamento, per carenza di uno dei requisiti fondamentali, che si traduce quanto meno in un difetto di motivazione.
La violazione si riferisce infatti ad una condotta omissiva, consistente nel mancato ottemperamento entro i termini di legge ad un invito (che deve necessariamente essere formale, secondo quanto previsto dalla normativa in materia) da parte dell’autorità competente.
Tuttavia, la sottoscritta è stata informata dell’esistenza di tale “invito”, solo all’atto del ricevimento della contestazione odiernamente impugnata.
Non prima.
Ed infatti, venuta a conoscenza dell’esistenza di altra contestazione, che solo successivamente ha saputo essere riferita ad un divieto di sosta, ha provveduto ad un accesso agli atti per verificare la correttezza dell’operato degli accertatori e per verificare la regolarità della notifica (poiché in realtà mai ricevuta) della prima contestazione del divieto di sosta, unitamente – si presume - all’invito a rendere i propri dati personali e della patente di guida.
L’accesso agli atti ha confermato le perplessità della sottoscritta.
Ed infatti, gli unici documenti consegnati sono:
1. visura relativa alla prima violazione (doc. 2);
2. copia della relazione di notifica – anche in questo caso, si presume - della prima violazione (doc. 3).
La relazione di notifica di questa prima violazione (che, si ribadisce, avrebbe dovuto portare l’invito alla comunicazione dei dati personali e della patente) attesta che l’ufficiale notificatore non ha potuto consegnare l’atto per irreperibilità del destinatario.
Vale a dire, l’atto risulta notificato ai sensi dell’art. 140 c.p.c.
Come noto, però, l’art. 140 c.p.c. (anche a seguito dell’intervento della Corte Costituzionale) prevede che la notificazione agli irreperibili si perfezioni a seguito di una serie complessa di ben definiti procedimenti, consistenti in: 1. deposito della copia dell’atto da notificare nella casa del comune; 2. affissione dell’avviso di deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione; 3. spedizione di raccomandata al fine di notiziari il destinatario dell’avvenuto deposito.
Orbene, a quanto consta, e soprattutto da quanto risulta dai documenti a disposizione della sottoscritta, consegnati a seguito di accesso agli atti, solo la primissima parte di questa elaborata procedura è stata rispettata.
Ed infatti, la sottoscritta non ha mai avuto affisso (o depositato nella cassetta delle lettere) alcun avviso, né tanto meno le è stata mai notificata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alcuna comunicazione consequenziale.
Da quanto sopra emerge chiaramente che è mancato un presupposto essenziale per la contestazione relativa alla omessa comunicazione dei dati, atteso che la sottoscritta non ha mai formalmente ricevuto (né comunque ne ha mai avuto conoscenza anche solo informale) di alcuna prodromica violazione.
Ne discende che la contestazione oggi impugnata ha un evidente difetto di motivazione o comunque risulta caratterizzata da un vizio rilevante ai fini della sua regolarità.
In altri termini, la sottoscritta non ha provveduto a comunicare i propri dati per il semplice fatto che nessuno glieli ha mai chiesti e la prova è rappresentata dal fatto che non risulta perfezionato l’iter notificatorio della prima violazione.
Tale omissione non è pertanto imputabile alla sottoscritta e quindi la sanzione risulta meritevole di annullamento.
CONCLUSIONI
Le riflessioni sopra sviluppate inducono quindi a ritenere censurabile, sotto il profilo della legittimità, la contestata violazione.
Per tale ragione si chiede Voglia l’Ill.mo Giudice di Pace annullare il verbale impugnato, provvedendo al consequenziale annullamento della sanzione amministrativa pecuniaria.
Si chiede inoltre che l’ill.mo Giudice di Pace, in ragione della evidenza degli elementi favorevoli alla opponente, Voglia provvedere a disporre la provvisoria sospensione della esecutività della sanzione.
Si chiede infine che, in caso di mancato accoglimento del presente ricorso, Voglia il Giudice di Pace limitare la sanzione nella misura indicata dal verbale oggetto di impugnazione, disponendo comunque la decurtazione della parte relativa ai costi di notifica.

Si confida pertanto nell’accoglimento del ricorso.


Si producono:
1. verbale Polizia Municipale n. XXXXXXX;
2. visura della Polizia Municipale;
3. copia relata di notifica.
Go to Top of Page
Page: of 2  Topic Next Topic  
Previous Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To: